Sport e coraggio…. Eppur si gioca

dimostrazione torball in palestraNel mese di novembre gli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole primarie di Villa d’Adda e Sotto il Monte G.XXIII hanno incontrato OMERO, A.S.D. di Bergamo, l’associazione che promuove la diffusione dello sport tra i non vedenti e gli ipovedenti.

E’ stata un’esperienza davvero emozionante: gli atleti, dopo aver spiegato le regole, hanno dato una dimostrazione pratica del TORBALL, uno dei giochi più praticati e più famosi per non vedenti in Italia che, considerata la crescente importanza, è entrato a far parte degli sport paralimpici. 

Durante il gioco del Torball si fronteggiano due squadre ciascuna composta da tre giocatori  

non vedenti ipovedenti. Si utilizza un pallone sonoro al cui interno sono inseriti dei campanelli o sonagli che consentono ai giocatori di percepirne il suono ad ogni spostamento. Lo scopo è lanciare con le mani il pallone e indirizzarlo verso la porta avversaria facendola passare sotto apposite cordicelle dotate di campanelli e segnare un “goal”.

Assistere ad una partita di Torball è stato sorprendente.  Si resta meravigliati nel vedere gli atleti coordinarsi con tanta naturalezza e disinvoltura, risultato di un allenamento costante sul piano tattile, uditivo e dell’orientamento spaziale.

Ma a un certo punto… da spettatori a giocatori…. Bambini e insegnanti si sono cimentati nel TORBALL!

Esperienza unica  …. Affidarsi all’udito per “vedere” la palla.

Grazie di cuore a tutte le persone dell’associazione OMERO.

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.61 del 08/11/2018 agg.15/11/2018